väter aktiv

I padri come opportunità per gli asili nido e le scuole d ́infanzia

Il progetto di „papi attivi“ ha i seguenti obiettivi:

  • Rivolgersi ai padri a diversi livelli di comunicazione e trasmetterli il senso a partecipareal lavoro dei genitori
  • conquistare i padri come parte attiva nel lavoro pedagogico e quindi offrire ai figli anchecaregivers maschili
  • reclutare successivamente anche personale maschile per le scuole materneRiguarda le piccole e per lo più sottili differenze nell’interazione tra uomini e donne adulti e il bambino. I padri agiscono più come sfidanti nell’educazione dei bambini, mentre le madri si orientano maggiormente verso l’unione, il legame. Le osservazioni scientifiche dimostrano che la scelta del materiale ludico e la sua gestione sono chiaramente influenzatI dal genere dei professionisti e dai bambini. Questo succede quasi sempre inconsciamente e ha comunque un impatto sullo sviluppo del modello di ruolo di genere del bambino. Quindi i padri sono un’opportunità per gli asili. Ciò richiede un concetto paterno-cosciente e offerte solide e di bassa soglia a cui i padri sono felici di partecipare e dove possono imparare insieme e l’uno dall’altro.Il progetto si articola in tre fasi

Fase 1: Colloqui preliminari e sondaggio
Colloqui preliminari con la direzione, presentazione in team. Rilevazione della situazione attuale mediante questionari e valutazione. Presentazione ad una serata per i genitori. Formazione di un gruppo di lavoro con dipendenti e padri interessati. Questo rafforza il loro ruolo e li motiva a partecipare.

Fase 2: implementazione
Raccolta di idee, chiarimento delle condizioni quadro (la cornice), selezione di 1-2 attività. Attuazione.

Fase 3: Valutazione e prospettive
Valutazione e prospettive per quanto riguarda la continuazione.

Gli aiutanti maschi sono assicurati come volontari attraverso la coop.soc. „papi attivi- väteraktiv“.